Le Sospensioni Empiriche

praticamente un pensiero fisso per chi ha l'xjr . . . .
Rispondi
Toti
Messaggi: 2
Iscritto il: gio lug 18, 2019 10:09 am

Le Sospensioni Empiriche

Messaggio da Toti » dom set 01, 2019 5:16 pm

Ciao a tutti
Sono Antonio da Roma, nuovo del forum, e ho la XJR 1300 da più di 1 anno.
Il problema è sempre lo stesso, il settaggio delle sospensioni ant. post. ma vorrei provare ad affrontarlo in maniera diversa e più empirica.
Cioè zero ..discussioni sull'insondabile e incomprensibile.. tipo quale è il tuo umore quando stai in curva...la tua fidanzata aveva il ciclo mensile quando la moto sbandierava etc... e ancor meno andando sulla fisica, chimica e la quantisca con puntatine sulla religione e la morale.... ma più semplicemente scambiare delle esperienze concrete di settings.
Parto io dicendovi che la mia XJR1300 del 2015 RP19, con sospensioni originali, l'ho settata così:

Start
Il mio peso è 79 Kg
Ho una guida abbastanza tranquilla
Monto le gomme Pirelli Diablo rosso 2

Ant.
Precarico 6 (range 1-8)
Estensione 4 (range 1-10)
Compressione 4 (range 1-13)

Post.
Precarico 17 (range 0-28)
Estensione 6 (range 1-36)
Compressione 5 (range 1-20)

Considerazioni: è un pò ballerina sullo sconnesso cittadino, bene su percorsi anche tortuosi non troppo veloci, mi da dei problemi di stabilità sul posteriore in autostrada a velocità elevate (per me).
End

lasciando poi a chi legge l'onere della prova e/o di senirsi più simile a questo o a quel XJRista o di avvicinare il proprio settaggio a questo o a quello.
Alla fine dei conti le variabili di settaggio sulle quali si può agire sono 6!!!
Questo perché con i tanti post e le tantissime guide che ci sono, e mi ci sono messo eh, non sono riuscito a quagliare nulla..e per la mia esperienza neanche si quaglia molto andando dai meccanici pur specializzati (loro quagliano però..)
Ho letto di poverini (come me) che dicevano di sentire la moto un pò ballerina sul posteriore.
I consigli sono stati:
- cambia stile di guida
- dimagrisci o ingrassa di tot Kili
- Aumenta di 1/2 tacca il settaggio x
- Cambia sospensioni sia davanti che di dietro....eventualmente anche il motore.
(scherzo...)

Ah dimenticavo di dirvi che sono, non un pilota, ma un guidatore tranquillo..un passeggiatore su 2 ruote.., al quale ogni tanto piace aprire il gas. Ma in autostrada, con zero traffico e zero vento, appena mi avvicino ai 165/170 la XJR comincia ad agitarsi parecchio sul posteriore e mi fa tornare di corsa a cuccia. Tutto qui.
Spero, se vorrete anche dopo questo mio pippone, di potermi unire a voi in qualche passeggiata in giro per l'Italia (max. 130 Km/h in autostrada!)
Ciao Ciao a tutti

Avatar utente
Vento&Adrenalina
Site Admin
Messaggi: 12644
Iscritto il: gio giu 24, 2004 9:00 am
Località: Roma
Contatta:

Re: Le Sospensioni Empiriche

Messaggio da Vento&Adrenalina » mar set 03, 2019 10:33 am

Ciao Antonio e Benvenuto sul forum della "cicciona".
Il settaggio delle sospensioni moderne spesso può creare vere e proprie crisi isteriche perchè molti di noi ovviamente non possono essere degli esperti di funzionamento delle sospensioni e nemmeno possiamo permetterci di portare la moto da un capo meccanico sospensionista del moto GP. Premesso questo direi no panic! la prima cosa da fare è capire come funzionano le sospensioni e avere un approccio si empirico ma solo all'inizio perchè dopo serve l'seprienza diretta...infatti come capirai non esiste un settaggio corretto in assoluto ma diversi compromessi di regolazione in base al percorso che si fa in moto, del modo in cui si carica il mezzo e ultimo, ma non meno importante, del proprio stile di guida.

Perchè ho detto che è importante iniziare a capire come funzionano le sospensioni? Perchè iniziare ad esempio a capire che una sospensione troppo rigida (compressione molto chiusa), o poco sensibile alle sollecitazioni (precarico troppo alto), renderà la guida più difficile in città sulle buche e più performante su una strada liscia liscia, ci permette di fissare nella nostra mente alcuni principi fondamentali sul funzionamento del sistema. La cosa da capire innanzi tutto (io ci ho messo anni) è che una sospensione più rigida non significa più sportiva o moto con maggiore aderenza, anzi in molti casi avviene il contrario. Le sospensioni hanno il compito di filtrare tutte le sollecitazioni che arrivano dal terreno e assorbirle senza scaricarle sulle masse "sospese" e sui passeggeri. Lo scopo è maggiore sicurezza e maggior confort.

Purtroppo non posso aiutarti con i settaggi per la XJR perchè non ho mai avuto il modello 2015 e comunque credo che l'approccio debba essere diverso, ovvero quello pratico e motodico. Pero, se come dici, la moto in città saltella significa probabilmente le sospensioni hanno precarico troppo chiuso. Significa cioè che le molle sono troppo precompresse e le sollecitazioni minori (piccole buche, san pietrini, etc) non vengono proprio copiate e smorzate, così la moto ci salta sopra scaricando su di te ogni sollecitazione. Ricordati che il precarico decide la "sensibilità" della sospensione, ovvero dove inizia a lavorare. Inoltre potresti avere l'estensione troppo chiusa e così il ritorno della sospensione è troppo lento. Ciò fa si che se le sollecitazioni sono ravvicinate la sospensione non fa in tempo a tornare al punto di partenza e la sollecitazione non viene smorzata abbastanza.

I problemi di stabilità al posteriore in autostrada sono invece un discorso più complesso e possono dipendere da molti fattori. Può dipendere per esempio da quanto peso hai caricato sulla moto quando riscontri questo comportamento (quindi precarico troppo basso o troppo alto). Può dipendere da molti fattori diversi e andrebbe fatta una analisi più precisa con un esperto. A proposito di Esperti, io non mi ritengo di esserlo quindi prendi tutto quello che dico "con le molle" :D . Invece un vero esperto di sospensioni (non uno che fa il meccanico e si arrangia, ma proprio un sospensionista) serve eccome. Intanto ti aiuterà a capire come funziona il sistema e poi darà alla moto un setting di partenza da cui potrete insieme trovare l'optimum con qualche tentativo ed esperienza diretta. Se vuoi fare da te allora parti dal settaggio standard della Yamaha per il tuo modello (sempre che le sospensioni siano un buono stato di uso) e da lì inizia a fare sempre lo stesso tratto di strada e fare cambiamenti cercando di apprezzarne le differenze di comportamento della moto. Vedrai che acquisterai sensibilità nel regolare le sopsensioni.
Io inoltre partirei da capire come regolare il SAG statito e dinamico, trovi un breve manuale qui: https://www.motoracingshop.com/images/P ... set-up.pdf

Anche se potrà sembrarti molto macchinoso vedrai che ottenere una regolazione media che copra la maggior parte delle tue situazioni di guida non è affatto difficile. Inoltre ti permetterà di familiarizzare con le regolazioni e aumentare la tua conoscenza del mezzo.

Qui a Roma ci si vede di tanto in tanto per una birra e una pizza. Segui il forum Mercoledì Capitolino e se ti fa piacere unisciti a noi....non ci rimanere male però se vedrai poche XJR....in molti abbiamo cambiato moto negli anni ma siamo rimasti pur sempre una famiglia nata intorno alla XJR....che ameremo per sempre! :ivOKKEY:

Alla prossima
V&A
Immagine

MOTOCHIANINA 2019: https://youtu.be/EtPwo0zb5eI

Avatar utente
ghostdog
Mega Moderatore
Messaggi: 9834
Iscritto il: lun lug 12, 2004 10:34 am
Località: Roma
Contatta:

Re: Le Sospensioni Empiriche

Messaggio da ghostdog » mar set 03, 2019 11:15 am

ciao antonio, benvenuto.

se hai voglia, tempo e modo di approfondire quanto ti ha suggerito molto bene vento fai un salto qui -
https://www.spsuspension.it/ - il buon alessandro sicuramente ti saprà dare qualche dritta supplementare ... :ivOKKEY:


p.s. fatti vedere per una birra e ne parliamo di persona... :ivBRINDIAMO:
Immagine Immagine Immagine

A5405

#IOSTOCONCIUCO

:syda: :syda: :syda: :syda: :syda:

Toti
Messaggi: 2
Iscritto il: gio lug 18, 2019 10:09 am

Re: Le Sospensioni Empiriche

Messaggio da Toti » gio set 05, 2019 8:58 am

Grazie a V&A e ghostdog
Ho seguito il consiglio di ghostdog.
Ho già sentito Alessandro e probabilmente lo vado a trovare sabato, verso le 10, o in officina o in pista se deve correre, me lo dice sabato mattina stesso.
Se vi va di farvi una passeggiata anche a voi....

Voglio però fare una domanda al modesto V&A (..A proposito di Esperti, io non mi ritengo di esserlo..), se hai voglia e tempo di rispondermi, mi puoi descrivere per i sei parametri di settings qual'è l'effetto fisico che hanno sulla moto (non sul comportamento poi della moto su strada).
Cioè, ad esempio, se metto mano al Precarico del Post. (range 0-28) immagino che, man mano che incremento il valore, la moto si indurisce sul posteriore, la molla ha meno giogo e quindi è meno sensibile/reattiva alle piccole sollecitazioni ed è come aver messo un peso aggiuntivo sul posteriore su strada liscia..o no?
Perché per seguire il tuo percorso devo aver chiaro prima cosa accade alla moto al variare di un parametro, per poterne poi comprendere il comportamento su strada cioè l'effetto del cambiamento di regolazione.
Scusate ma sono alle scuole elementari, forse alla primina, del corso di sospensioni.

CC
Antonio

Avatar utente
Vento&Adrenalina
Site Admin
Messaggi: 12644
Iscritto il: gio giu 24, 2004 9:00 am
Località: Roma
Contatta:

Re: Le Sospensioni Empiriche

Messaggio da Vento&Adrenalina » gio set 05, 2019 9:27 am

Antonio, hai letto il pdf di cui ho inserito il link? Nella seconda parte viene spiegato in termini semplici come agiscono le regolzioni tipiche delle sospensioni: precarico molla, comprassione ed estensione idraulica. Una volta letta la guida avrei una visione migliore di cosa sono le sospensioni. Se dopo la lettura hai altri dubbi cercherò, se sono in grado, di rispondere alle tue domande.
V&A
Immagine

MOTOCHIANINA 2019: https://youtu.be/EtPwo0zb5eI

Avatar utente
ghostdog
Mega Moderatore
Messaggi: 9834
Iscritto il: lun lug 12, 2004 10:34 am
Località: Roma
Contatta:

Re: Le Sospensioni Empiriche

Messaggio da ghostdog » gio set 05, 2019 9:32 am

mi permetto di risponderti anche io, spero in modo abbastanza sintetico.

il precarico nelle sospensioni di una moto determina principalmente due cose: la soglia di intervento dell'idraulica(cioè quando inizia a funzionare lo smorzamento vero e proprio) e l'affondamento delle moto, il cosiddetto sag, statico e dinamico(cioè con solo il peso della moto o anche con il pilota).

l'idraulica invece che si potrebbe considerare il vero ammortizzatore(nel senso che è quella che ammortizza) serve a determinare quanto (in termini di spazio) e come(in termini di velocità) la sospensioni si muova nei due sensi - compressione e estensione(o ritorno).

ci sarebbero altre cose da considerare e che vengono influenzate o che posso influenzare queste regolazioni, come l'interasse ,l'avancorsa, la luce a terra, etc.

ma direi che si può partire da qui. :mrgreen:

spero di esserti stato utile.

Immagine Immagine Immagine

A5405

#IOSTOCONCIUCO

:syda: :syda: :syda: :syda: :syda:

Avatar utente
Vento&Adrenalina
Site Admin
Messaggi: 12644
Iscritto il: gio giu 24, 2004 9:00 am
Località: Roma
Contatta:

Re: Le Sospensioni Empiriche

Messaggio da Vento&Adrenalina » gio set 05, 2019 11:59 am

Forse Ghost alla seconda riga intendeva scrivere il precarico e non "l'idraulica", o forse ho capito male io.
Ad ogni modo la molla sostiene la massa "sospesa" mentre l'ammortizzatore, composto in modo esemplificativo da cilindro, pistone e contenente olio e gas (solitamente Azoto), controllano lo smorzamento della sollecitazione e il ritorno nella posizione neutra del sistema.

Qualche esempio pratico:
Un registro compressione troppo chiuso determinerà un affondamento più lento e solo in presenza di sollecitazioni più intense (es. per la forcella significa una buca profonda, una forte frenata mentre per il retrotreno significa ad esempio una forte accelerazione)

Un registro estensione troppo aperto determinerà un ritorno della sospensione alla posizione neutra in modo veloce ma anche meno smorzato. Ad esempio se sei a pieno carico (passeggero+borse) e in velocità incontri un avvallamento della strada la moto tenderà ad affondare (in questa fase lavora la compressione) e poi a tornare in posizione neutra (lavora l'estensione). Se l'estensione è molto aperta la sospensione, e quindi la moto, potrebbe iniziare ad oscillare perchè nel tornare in posizione neutra la sospensione non ha fatto in tempo a smorzare (leggi assorbire) la sollecitazione ricevuta, scaricando sulle masse sospese (quello che è sopra gli ammortizzatori, ovvero il resto della moto e i passeggeri) la sollecitazioen trasmessa dall'avvallamento stradale inziale.....

Sei più confuso di prima? non mi meraviglio, non sono un grande divulgatore... :))
V&A
Immagine

MOTOCHIANINA 2019: https://youtu.be/EtPwo0zb5eI

Avatar utente
ghostdog
Mega Moderatore
Messaggi: 9834
Iscritto il: lun lug 12, 2004 10:34 am
Località: Roma
Contatta:

Re: Le Sospensioni Empiriche

Messaggio da ghostdog » gio set 05, 2019 12:39 pm

Vento&Adrenalina ha scritto:
gio set 05, 2019 11:59 am
Forse Ghost alla seconda riga intendeva scrivere il precarico e non "l'idraulica", o forse ho capito male io.

rincooooooooooooooo :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:


io eh........ :ivHIHIHI:


corretto grazie
Immagine Immagine Immagine

A5405

#IOSTOCONCIUCO

:syda: :syda: :syda: :syda: :syda:

Rispondi